Home / Cinema / CREED II

CREED II

Era il 30 gennaio 1986 quando in Italia uscì Rocky IV, in testa alle hit c’era That’s what friends are for di Donnie and friends, e Ivan Drago divenne un’icona del cinema, con quel suo sguardo freddo, i muscoli scolpiti da un allenamento ipertecnologico e con il suo “I’must break you” (ti spiezzo in due).
Io avevo 11 anni, mio papà gestiva un paio di cinema, tra cui uno in pieno centro con un migliaio di posti e Rocky IV l’avrò visto una decina di volte in quei giorni, più un’altra infinità negli anni seguenti.
Stallone scrive questo sequel, e, da buon mestierante quale è, confeziona un ottimo film di intrattenimento, che fa della nostalgia uno dei suoi punti di forza. Ma, intelligentemente, non fa sì che la nostalgia sia il fulcro della storia, come spesso capita quando si parla degli anni ’80 (che tanto vanno di moda), ma fa in modo che la nostalgia sia funzionale alla storia.
E’ tempo di superarli gli anni 80, è tempo di uccidere i propri padri, di trovare motivazioni diverse da quelle del riscatto, di costruire la propria leggenda scrollandosi di dosso il passato.
Lo schema è il solito, sfida, primo incontro, sconfitta, introspezione, secondo incontro (in Russia), vittoria.
Ma è solo il pretesto per parlare di altro, come sempre accade nella drammaturgia di Stallone.
Adonis Creed e Viktor Drago combattono per riscattare il nome dei rispettivi padri; e se la storia di Creed la conosciamo bene, in questo film Stallone ci racconta la parabola discendente della famiglia Drago dopo quella notte in cui Rocky andò in Russia a battere il campione sovietico.
Dolph Lundgren è strepitoso, lo sguardo di un uomo sconfitto in cerca di una rivincita buca lo schermo. Non si può non tifare per lui e il figlio.
Ed alla fine, e non è uno spoiler, il ring non conta nulla, vince lui.
Spero che non sia un addio a questo personaggio che in questo film acquista una tridimensionalità inaspettata.
#teamdrago

About allanpop

Check Also

Protetto: PERELLI – IL TEATRO DELLE RIVOLUZIONI (1914-1920) (II)

Non è disponibile alcun riassunto in quanto si tratta di un articolo protetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Array ( [marginTop] => 100 [pageid] => @AllanP0p [alignment] => right [width] => 292 [height] => 300 [color_scheme] => light [header] => header [footer] => footer [border] => true [scrollbar] => scrollbar [linkcolor] => #2EA2CC )